La procedura di uretrotomia con Optilume Drug Coated Balloon (DCB) è un trattamento innovativo per la stenosi uretrale anteriore che viene eseguito negli uomini di età superiore ai 18 anni. È un intervento innovativo rispetto allo standard di cura endoscopico esistente (uretromia con lama a freddo) in quanto include la dilatazione uretrale per ampliare l’area fibrotica e ristretta, e il rilascio di un farmaco antiproliferativo (Paclitaxel), che viene somministrato circonferenzialmente lungo la parete uretrale interna della stenosi, così da prevenire la risposta del tessuto fibrotico che nel tempo comporta una recidiva del restringimento.

La procedura prevede l’utilizzo di passaggi endoscopici consolidati per gli urologi così che possa essere eseguita facilmente, sia sotto visione endoscopica diretta che sotto controllo radioscopico.

Optilume DCB è stato sviluppato in risposta all’insoddisfazione dei pazienti sottoposti ad interventi endoscopici per la stenosi uretrale, ma anche a quella dei medici legati tutt’ora ad interventi endoscopici ad alto tasso di insuccesso. La tecnologia dell’Optilume combina la dilatazione uretrale e la somministrazione di farmaci direttamente nel canale uretrale. Il rapido assorbimento del farmaco altamente lipofilo, Paclitaxel, limita la proliferazione cellulare iperattiva e la generazione di tessuto cicatriziale fibrotico che si traduce in recidiva di stenosi associata allo standard di cura esistente.
Il tasso di insuccesso dell’uretrotomia endoscopica standar è elevato; proprio per questo uno studio condotto su pazienti anglosassoni sottoposti a interventi di chirurgia a cielo aperto (uretroplastica) ha dimostrato come questi stessi pazienti, prima di arrivare a questo passo, avessero subito una mediana di 3-5 pregressi interventi endoscopici.
I principali studi sull’efficacia del trattamento con Optilume sono Robust 1 e Robust 3. Quest’ultimo condotto su una popolazione europea ha dimostrato l’83% di libertà da necessità di re-intervento a 395giorni dalla dilatazione con Optilume DCB, con elevati tassi di aumento in termini di flusso minzionale massimo e di qualità di vita. Il Robust 1 con un follow-up a 3 anni ha evidenziato che il 77% dei pazienti è risultato esente da reintervento.
Ad oggi possiamo sicuramente affermare che il trattamento sia: FACILE – SICURO – DURATURO!

optilume